Luoghi

Siena

20 min – 14 Km dall’Hotel More di Cuna.
Siena si ritrova nel X secolo al centro di importanti vie commerciali che portavano a Roma e, grazie a ciò divenne un’importante città medievale.

View details

San Gimignano

50 min – 50,9 Km dall’Hotel More di Cuna.
San Gimignano sorge su un luogo abitato sicuramente dagli etruschi, almeno dal III secolo a.C. Il colle era stato scelto per questioni strategiche, essendo dominante (324 m s.l.m.) sull’alta Val d’Elsa.

View details

Montepulciano

55 min – 65,7 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il centro abitato ha caratteristiche di borgo medievale a forma di “S” ed è racchiuso entro tre cerchia di mura, costruite tutte verso il XIV secolo.

View details

Montalcino

29 min – 28,3 Km dall’Hotel More di Cuna.
La collina su cui si trova Montalcino è stata abitata probabilmente già in epoca etrusca. Montalcino è menzionato per la prima volta in un documento del 29 dicembre 814, quando l’imperatore Ludovico il Pio concesse il territorio sub monte Lucini all’abate della vicina Abbazia di Sant’Antimo.

View details

Volterra

1H 5min – 64,4 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il colle su cui sorge Volterra era abitato già durante la prima età del ferro, come confermano le grandi necropoli villanoviane delle Ripaie e della Guerruccia, situate sui versanti che guardano a ovest e a nord.

View details

Abbazia di Sant’Antimo

41 min – 38,1 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il nucleo primitivo dell’abbazia di Sant’Antimo risale al culto delle reliquie di Sant’Antimo di Arezzo, alla cui morte, nel 352, sul luogo del suo martirio venne edificato un piccolo oratorio.

View details

Chianciano Terme

59 min – 59,5 Km dall’Hotel More di Cuna.
Le proprietà benefiche delle acque minerali di questa cittadina erano già apprezzate da Etruschi e Romani, che avevano occupato stabilmente la zona edificando un importante centro abitato.

View details

Abbazia di San Galgano

46 min – 46,7 Km dall’Hotel More di Cuna.
Per volontà del vescovo di Volterra Ugo Saladini nel luogo della morte di San Galgano fu edificata una cappella terminata intorno al 1185. Il vescovo a lui succeduto, Ildebrando Pannocchieschi, promosse invece la costruzione di un vero e proprio monastero.

View details

Monteriggioni

40 min – 26,8 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il Castello di Monteriggioni fu costruito dai senesi, per ordinanza del podestà Guelfo da Porcari, in un periodo compreso tra il 1214 e il 1219. Il terreno, acquistato dalla famiglia nobile Da Staggia, era la sede di un’antica fattoria Longobarda

View details

Colle di Val d’Elsa

34 min – 36,8 Km dall’Hotel More di Cuna.
È arroccata nella sua parte più antica su di un alto poggio. Anticamente il tessuto urbano era diviso in tre parti: il Borgo di Santa Caterina, il Castello di Piticciano e il Piano oggi semplificati in “Colle alta” e “Colle bassa”. Il comune è il più importante centro italiano della produzione di cristallo.

View details

Pienza

40 min – 41,1 Km dall’Hotel More di Cuna.
La città fino al 1462 altro non era che un piccolo borgo di nome Corsignano. L’evento che ne cambiò le sorti fu la nascita nel 1405 di Enea Silvio Piccolomini che 53 anni dopo divenne Papa Pio II.

View details

Buonconvento

15 min – 15,4 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il nome deriva dal latino “Bonus Conventus” luogo felice, fortunato.

View details

San Quirico d’Orcia

31 min – 32,8 Km dall’Hotel More di Cuna.
Nel Medioevo la località si trovava sulla direttrice della via Francigena. Sigerico, arcivescovo di Canterbury, nel suo itinerario, compiuto tra il 990 e il 994, cita San Quirico come XII submansio e la definisce Sce Quiric.

View details

Bagno Vignoni

40 min – 38,2 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il villaggio sorge nel cuore della Toscana, all’interno del Parco Artistico Naturale della Val d’Orcia e grazie alla vicinanza con la via Francigena (il percorso principale seguito nell’antichità dai pellegrini che si recavano a Roma) le acque che sgorgano in questo luogo vennero utilizzate fin dall’epoca romana a scopi termali.

View details

Murlo

15 min – 13,5 Km dall’Hotel More di Cuna.
Murlo è terra di gente etrusca, testimonianze delle origine etrusche del comune si possono ammirare presso il locale Museo “Antiquarium di Poggio Civitate” sito nel centro storico.

View details

Abbadia Isola

28 min – 30,1 Km dall’Hotel More di Cuna.
L’abbazia fu fondata nel 1001 dalla contessa Ava, figlia del conte Zanobi e vedova d’Ildebrando Signore di Staggia e di Val di Strove, lungo la via Francigena ed in particolare presso uno dei castelli di proprietà della stessa famiglia denominato Borgonuovo.

View details

Asciano

23 min – 20, 1 Km dall’Hotel More di Cuna.
Oltre a rari ritrovamenti ascrivibili all’eneolitico all’età del bronzo e alla prima età del Ferro sono etruschi i contesti che più diffusamente caratterizzano tutto il territorio comunale.

View details

Certaldo

50 min – 56,0 Km dall’Hotel More di Cuna.
Certaldo ebbe origini etrusco-romane, come dimostrano i numerosi reperti archeologici sparsi in tutto il territorio comunale, quali ceramiche, utensili e tombe etrusche, alcune delle quali di recente scoperta.

View details

Abbazia di Monte Oliveto Maggiore

25 min – 23,4 Km dall’Hotel More di Cuna.
Le origini dell’abbazia di Monte Oliveto Maggiore – 1313. Seguaci dell’ordine dei benedettini, gli olivetani fondarono il loro monastero nel 1313. Il beato Bernardo Tolomei (1272-1348) costituì una comunità religiosa con il nome di Congregazione di Santa Maria di Monte Oliveto, sull’omonimo monte a metà strada tra Siena ed Arezzo.

View details

Abbazia di Spineto

1 H 9 MIN – 91 Km dall’Hotel More di Cuna.
La struttura si presentava allora come un tipico feudo, attorno al quale ruotavano attività di agricoltura, artigianato e attività spirituali.
View details

Rapolano Terme

27 min – 31,6 Km dall’Hotel More di Cuna.
Rapolano Terme è un comune italiano di 5.248 abitanti della provincia di Siena in Toscana. Il comune, conosciuto anticamente come Rapolano, ha assunto la denominazione attuale solo nel 1949.

View details

Terme Antica Querciolaia

26 min – 31,3 Km dall’Hotel More di Cuna.
Il nucleo del complesso termale (seconda metà dell’Ottocento) mostra un legame indissolubile con la fonte: la forma a ferro di cavallo fu progettata per abbracciare, quasi proteggere, la sorgente.

View details